Lasciarsi nutrire da Dio

1O voi tutti assetati venite all’acqua,
chi non ha denaro venga ugualmente;
comprate e mangiate senza denaro
e, senza spesa, vino e latte.
2Perché spendete denaro per ciò che non è pane,
il vostro patrimonio per ciò che non sazia?
Su, ascoltatemi e mangerete cose buone
e gusterete cibi succulenti.
3Porgete l’orecchio e venite a me,
ascoltate e voi vivrete.
(Isaia 55, 1-3)

Sono due i canali tramite i quali Dio ci nutre: la nostra bocca, donandoci l’Eucarestia; le nostre orecchie, donandoci la Parola.

Come un genitore amorevole, il Signore confeziona il giusto cibo per noi, in senso materiale e spirituale. Per ogni situazione, per ogni giornata, per ogni persona, Egli ha una Parola, uno specifico nutrimento. Tutto è racchiuso nella Parola, che sana, guarisce, libera, nutre, dona saggezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *